home page
 
Ocula 14 Vol. 14  |  dicembre 2013  |  DOI: 10.12977/ocula20  |  METADATI ➞ PDF   |  < >
 
  

 
Le città visibili. Per Giovanna Franci


This issue of Ocula was inspired by two days of meetings, held on 18 and 19 May 2010 at the Scuola Superiore di Studi Umanistici (School for Advanced Studies in Humanities), Bologna, which Giovanna Franci helped me to devise but was unfortunately unable to attend. Along with certain of the protagonists of that event, we decided to propose this little tribute to a scholar we either personally or indirectly knew and appreciated, whose great merit was that of being a steadfast bridge between the various disciplines that are expressing their concern regarding the city. After a few years, the vision of the intellectual path of a scholar seems clearer, sharper; his or her legacy, influences, and numerous credits appear cleansed of all rhetoric of remembrance or pain.
Hanno collaborato a questo numero: Federico Boni, Luca Frattura, Elena Granata, Elena Lorenzetto, Federico Montanari, Ruggero Ragonese, Sara Saleri, Gino Scatasta.
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
L'idea delle città visibili la devo a Giovanna Franci e con lei ne ho discusso fino all'ultimo nostro incontro, oramai più di quattro anni fa. Quattro anni in cui il suo profilo di studiosa aperta, curiosa, capace di costruire e incrociare sguardi diversi sullo spazio urbano ci è m |... ⇲
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
L’osservazione del mondo non è una pratica ingenua e spontanea ma dipende dalla nostra cultura: noi vediamo quello che sappiamo. D’altro canto, il nostro sapere, la nostra conoscenza nasce dall’esperienza e dall’osservazione del mondo: noi sappiamo quello che vediamo. Guardare non  |... ⇲
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
L’articolo vuole affrontare una doppia dimensione dell’architettura: quella “reale”, degli edifici così come sono stati costruiti e come si presentano alla nostra fruizione, e quella “immaginaria”, dove quegli stessi edifici compaiono all’interno di “storie fanta-stiche”, come quel |... ⇲
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
Le città si fanno sempre più evento: manifestazioni culturali, grandi eventi fieristici, appuntamenti sportivi internazionali, congressi politici. Un caso emblematico è costi-tuito dal proliferare di festival culturali in città e territori d’ogni taglia. Che rapporto c’è tra questi |... ⇲
in english  |   METADATI  |  ➞ PDF
Today, great transformations involve maps of cities and urban spaces. Everybody knows that “mapping”, as a practice, has considerably evolved and represents now a universally shared and global experience, belonging, in everyday life, to the vast domain of popular culture (from Goog |... ⇲
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
L’articolo propone l’esplorazione del quartiere Carmine di Brescia, la zona più “mul-ticulturale” della città, cercando di individuare le dinamiche che ne hanno costituito, articolato e rimodellato l’identità. In particolare, l’articolo ripercorre diacronicamen-te la storia del qua |... ⇲
in italiano  |   METADATI  |  ➞ PDF
Il termine “Londropoli” è un neologismo che, mescolando Londra e Paperopoli, vor-rebbe indicare una città derivante dall’incrocio fra la Londra reale e quella presente in alcune opere letterarie in cui la metropoli inglese presenta sottili o plateali cambia-menti che la rendono div |... ⇲



 
 
Ocula.it pubblica saggi di ricerca semiotica, in particolare applicata alla comunicazione e alla cultura, è aperta al dialogo con altri campi di ricerca e accoglie contributi che provengono da ogni ambito delle scienze umane e sociali.

Puoi contribuire alle nostre attività con una donazione compiuta in modo sicuro via carta di credito o PayPal



ISSN 1724-7810   |   DOI: 10.12977/ocula

Ocula aderisce ai prinicpi della Budapest Open Access Initiative (BOAI)

Ocula è indicizzato da Directory Open Access Journal (DOAJ) e Google Scholar

I contenuti di questo sito sono rilasciati secondo la formula di licenza Creative Commons (BY-NC-ND) 

  |  Privacy  |  Ocula.it è pubblicato da Associazione Ocula, via Berti 2, 40131 - Bologna