home page
 
Ocula 0 Vol. 1  |  dicembre 2000   |  >
 
  

 
Perché / Why / Warum / Pourquoi /?
a cura di Giampaolo Proni


Siamo, viviamo, immersi nella comunicazione. L'informazione non è più un bene scarso ma un oceano, un continuum che ci circonda e scorre rapidissimo. La semiotica può aiutarci a vedere la forma del mutamento nelle comunicazioni e nella cultura. L'occhio semiotico vede flussi, figure, opposizioni, modelli là dove appaiono volti, colori, prodotti, storie. Ocula cerca di produrre un linguaggio per portare le visioni della semiotica ai non specialisti. L'approcco semiotico è già entrato in molti settori, con ricerche e consulenze di alto profilo: marketing, industrial design e architettura, web design, politica, educazione.
Ocula è uno spazio per l'incontro tra l'indagine semiotica e le professioni, l'università e il business, o per la semplice curiosità e desiderio di capire. Analizzeremo con strumenti semiotici la cultura e i media di massa, proponendo ogni volta i risultati in testi semplici, brevi e nuovi. Ecco perché Ocula.
Hanno collaborato a questo numero: Cinzia Bianchi, Cristina Demaria, Francesco Galofaro, Davide Gasperi, Antonella Mascio, Federico Montanari, Giampaolo Proni.
in italiano  
Come sono fatti i videogames? che tipo di intrecci e di dinamiche propongono? quali sono i personaggi femminili che li abitano? Il saggio di apertura di questo numero.
in italiano  
L'8 e 9 aprile 2000 i giornalisti italiani hanno scioperato. I più importanti eventi sportivi previsti sono andati in onda senza il commento e con il sonoro in presa diretta.
in italiano  
Una delle questioni più dibattute da parte di giornalisti ed esperti, durante il conflitto del Kosovo, è stata quella della comunicazione in tempo di guerra.
in italiano  
Per quanto riguarda "Quelli che il calcio..." ci sembra che gli elementi fondamentali dell'organizzazione discorsiva siano essenzialmente due: la conduzione e il lavoro registico.
in italiano  
Come creare un'icona che rappresenti il 'luogo religioso' per tutte le culture? Il problema si pone al progettista della mappa grafica del Comune di Bologna, che racconta come lo ha risolto.
in italiano  
Un utilizzo del dolby e della quadrifonia che costituiscono una sfida alle categorie impiegate dagli analisti del cinema per analizzare il sonoro.



 
 
Ocula.it pubblica saggi di ricerca semiotica, in particolare applicata alla comunicazione e alla cultura, è aperta al dialogo con altri campi di ricerca e accoglie contributi che provengono da ogni ambito delle scienze umane e sociali.

Puoi contribuire alle nostre attività con una donazione compiuta in modo sicuro via carta di credito o PayPal



ISSN 1724-7810   |   DOI: 10.12977/ocula

Ocula aderisce ai prinicpi della Budapest Open Access Initiative (BOAI)

Ocula è indicizzato da Directory Open Access Journal (DOAJ) e Google Scholar

I contenuti di questo sito sono rilasciati secondo la formula di licenza Creative Commons (BY-NC-ND) 

  |  Privacy  |  Ocula.it è pubblicato da Associazione Ocula, via Berti 2, 40131 - Bologna